Legge di Bilancio 2019: quali novità per l’auto?

Home Info Novità Legge di Bilancio 2019: quali novità per l’auto?

Legge di Bilancio 2019: quali novità per l’auto?

Legge-di-Bilancio-2019-quali-novità-per-l-auto

Nessun aumento del bollo auto è previsto dalla Legge di Bilancio 2019, che sarà approvata dal Parlamento entro il 31 dicembre 2018. Questa è già una prima, buona notizia.

Sospiro di sollievo. Vediamo allora cosa cambierà o potrà cambiare per i proprietari di auto nel nuovo anno.
Innanzitutto, il bollo auto è la tassa automobilistica che sono tenuti a pagare tutti coloro che possiedono un veicolo iscritto al PRA. Lo sappiamo, è una delle tasse più odiate dagli italiani, che però porta allo Stato un gettito di circa 5,9 miliardi di euro ogni anno.
Da settimane circolano voci e articoli online sul possibile aumento del bollo nel 2019, “fake news” imputabile invece alla Legge di Bilancio 2018. Si trattava infatti di un’ipotesi del Governo Gentiloni, il quale aveva pensato di inserire tale novità nella Legge di Bilancio 2018 per indurre gli italiani con auto vecchie a sostituirle con l’acquisto di veicoli nuovi, meno inquinanti. La stangata, di fatto scongiurata, sarebbe dovuta arrivare per tutti i mezzi Euro 3, e forse anche Euro 2 o Euro 1, rischiando di colpire quasi un automobilista italiano su due. Di fatto nulla di ciò si è avverato.

Superbollo

A oggi il Governo Conte non ha previsto alcuna indicazione sul calcolo del bollo per le auto più inquinanti Euro 3, che interessa circa 20 milioni di italiani. La Legge di Bilancio 2019 piuttosto prevede, nell’emendamento a firma del senatore Andrea De Bartoli, l’abolizione del cosiddetto “superbollo” - la maggiorazione erariale della tassa automobilistica - per i veicoli di potenza superiore ai 185 kw. 
Interessante è il fatto che l’Agenzia delle entrate mette a disposizione dei contribuenti un’applicazione per calcolare l’importo del superbollo, con la possibilità di stampare anche il modello F24, cliccando qui.

Multe e tasse non pagate

Altra novità interessante della Legge di Bilancio 2019 è la cancellazione di multe e tasse non pagate, compreso il bollo auto, di importo inferiore ai mille euro, in riferimento al decennio dal 2000 al 2010. La “rottamazione” di cartelle ter relative al bollo auto e al superbollo offrirà a milioni di utenti del Belpaese la possibilità di sanare le proprie pendenze con il fisco e di dormire finalmente sonni più tranquilli. Per godere di tale beneficio sarà necessario compilare il modello DA-2018 dell’Agenzia delle Entrate-Riscossioni e chiedere lo sconto di sanzioni e interessi di mora sulle proprie cartelle esattoriali.

Indietro